Il Consorzio di Tutela del Morellino di Scansano DOCG alla 51^edizione di Vinitaly a Verona

Il Consorzio di Tutela del Morellino di Scansano DOCG alla 51^edizione di Vinitaly a Verona

DOWNLOAD PDF

 

Il Morellino di Scansano, uno dei vini toscani più noti e apprezzati, racconterà le tipicità della Maremma a Vinitaly 2017 con una delegazione importante di aziende: 6 aziende nello stand collettivo del Consorzio di tutela (Area D – Stand D2) e le aziende consorziate presenti in fiera con stand autonomi.

La fiera di Verona, giunta alla sua cinquantunesima edizione, si terrà da domenica 9 a mercoledì 12 aprile e si conferma l’evento dedicato al vino italiano più grande del mondo per estensione, con i padiglioni di alcune regioni, tra cui la Toscana, che da quest’anno verranno ampliati.

Il Morellino di Scansano non poteva mancare al consueto e prestigioso appuntamento. Nello stand del Consorzio di Tutela (Area D – Stand D2) sarà possibile incontrare una delegazione di sei aziende consorziate, che offriranno una degustazione guidata dei loro migliori prodotti con l’abbinamento delle tipicità culinarie della Maremma toscana:

 

Val di Toro

Terre di Fiori

Il Boschetto

Tenuta Pietramora

Fattoria Mantellassi

Poggio Brigante

 

Inoltre molte altre aziende socie del Consorzio saranno presenti a Vinitaly con stand privati.

Il Morellino di Scansano è considerato da tempo uno dei vini più noti e apprezzati della Maremma toscana. In rappresentanza della denominazione è nato nel 1992 il Consorzio di Tutela del Morellino di Scansano, per volontà di un piccolo gruppo di produttori, decisi a supportare e valorizzare il proprio prodotto a Denominazione di Origine Controllata, che accoglie oggi più di 200 soci, oltre 90 dei quali con almeno una propria etichetta di Morellino di Scansano sul mercato.

“Il Morellino di Scansano DOCG sta vivendo un forte e meritato rilancio della propria immagine nel panorama vitienologico sia nazionale che internazionale. In questo senso Vinitaly è senza ombra di dubbio la vetrina ideale per consolidare tale rilancio. Il Consorzio sarà come sempre presente per rappresentare con orgoglio l’eccellenza della nostra denominazione” ha affermato il direttore del Consorzio Alessio Durazzi.

Presso lo stand del Consorzio, mercoledì 12 alle ore 11, avrà luogo inoltre la premiazione della seconda edizione del concorso “Il Meridiano del Vino”, promosso dalla testata di settore Wine Meridian al fine di trovare le migliori idee di comunicazione e promozione del vino a livello nazionale ed internazionale.

Per la degustazione guidata è richiesto appuntamento.

SCHEDA DI APPROFONDIMENTO

Il Consorzio di Tutela del Vino Morellino di Scansano

Il territorio. La zona di produzione del Morellino di Scansano si estende dal Mar Tirreno al Monte Amiata per circa 65.000 ettari, di cui circa 1.500 a vigneto, nella zona sud ovest della provincia di Grosseto, la parte più a sud della Toscana. La zona interessata comprende una fascia collinare e pedecollinare, che da nord e da est degrada a sud verso la pianura di Albinia e ad ovest verso il litorale tirreno e la pianura Grossetana, estendendosi per l’intero il territorio del Comune di Scansano; buona parte dei Comuni di Grosseto, Magliano in Toscana, Manciano; parte dei comuni di Campagnatico, Roccalbegna e Semproniano.

In questo territorio di grande storia la presenza della vite ha origini antichissime. I numerosi ritrovamenti archeologici risalenti al periodo etrusco (circa V secolo a.c.), rinvenuti nelle zone di Scansano e nella valle dell’Albegna, infatti, dimostrano come la produzione della vite fosse un elemento importante per la locale comunità etrusca.

Il vino. Il Morellino di Scansano, DOC dal 1978, è divenuto un vino a DOCG, ossia a Denominazione di Origine Controllata e Garantita, a partire dalla vendemmia 2007, riconoscimento del lavoro che viticoltori e vinificatori hanno svolto nell’arco di tre decenni per raggiungere la qualità in ogni singola fase della lavorazione e della produzione.

Le due tipologie del Morellino di Scansano sono: classico e riserva. Il disciplinare di produzione prevede che la produzione sia basata su uve di Sangiovese, integrate fino ad un massimo del 15% con vitigni tradizionali come Canaiolo, Ciliegiolo, Malvasia, Colorino, Alicante, e più di recente anche Merlot, Cabernet, Syrah, ed altri vitigni internazionali a bacca nera.

Le caratteristiche di questo vino, nella tipologia classica, sono un colore rosso rubino, odore vinoso con note di fruttato, buona freschezza e sapidità, accompagnata anche da morbidezza o talvolta da lieve tannicità. È un vino “fresco”, che può esser commercializzato dalla primavera successiva alla vendemmia.

Per il Morellino di Scansano tipologia riserva il vino si presenta con un colore rosso intenso, che con l’invecchiamento tende al granato, aroma di fruttato (marasca, frutti rossi e prugna), note di speziato e di vaniglia. Queste caratteristiche sono conferite da un invecchiamento di almeno di due anni. Al gusto è asciutto, corposo, da leggermente tannico a morbido.

 



Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso.

MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi